DETERMINA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO LAVORO ATA – EMERGENZA COVID-19

da | Mar 16, 2020 | News | 0 commenti

DETERMINA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO LAVORO ATA – EMERGENZA COVID-19

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

VISTO il decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6 recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologia da COVID-19;
VISTA la Direttiva n. 1/2020 del Ministro della Pubblica Amministrazione recante prime indicazioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle pubbliche amministrazioni;
VISTI i D.P.C.M. adottati ai sensi dell’art. 3, comma 1, del decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6 in attuazione delle misure di contenimento dell’epidemia da COVID-19 e, in particolare, il DPCM 9 marzo 2020 recante misure per il contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale tra le quali la sospensione delle attività didattiche fino a 3 aprile 2020 su tutto il territorio nazionale;
VISTE le note del Ministero dell’Istruzione n. 278 del 6 marzo 2020, n. 279 dell’8 marzo 2020 e n. 323 del 10 marzo 2020 con le quali vengono impartite alle istituzioni scolastiche disposizioni applicative delle suddette norme e, in particolare, vengono date indicazioni sullo svolgimento del lavoro del personale ATA e sull’applicazione dell’istituto del lavoro agile nel periodo di sospensione dell’attività didattica;
VISTA la Direttiva n. 2/2020 del Ministro della Pubblica Amministrazione inerente le indicazioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2 D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 (che sostituisce integralmente la Direttiva n. 1/2020;
VISTO il D.P.C.M dell’ 11/03/2020;

RICHIAMATO il Decreto del DS Prot. n. 1641 del 09/03/2020 inerente l’attivazione dei contingenti minimi dal 10 marzo e fino al 13 marzo (essendo sabato 14 e domenica 15 giorni non lavorativi).

DETERMINA

Da lunedì 16 marzo 2020 e fino a venerdì 3 Aprile 2020, l’attività amministrativa sarà strettamente funzionale alle attività essenziali ed indifferibili (tra cui pagamento stipendi, apertura e funzionalità dei locali per indifferibili necessità, eventuali scadenze). Pertanto, dovendo assicurare il ricorso al lavoro agile come modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa al fine di contemperare l’interesse della salute pubblica con quello alla continuità dell’azione amministrativa, la presenza del personale negli uffici è limitata ai soli casi in cui la presenza fisica sia indispensabile per adempiere agli atti amministrativi urgenti e non differibili e per la funzionalità dei locali scolastici con riferimento alle attività connesse e alle attività zootecniche nell’azienda agraria.

Il DSGA individuerà il personale assistente amministrativo ed eventualmente assistente tecnico destinatario della modalità di lavoro a distanza (lavoro agile), fatta salva la necessità di assicurare l’operatività degli uffici per gli atti urgenti e non differibili e tenendo conto della viciniorietà di domicilio, della presenza di richieste da parte di lavoratori su cui grava la cura dei figli, dell’utilizzo di mezzi pubblici per recarsi al lavoro, della rotazione, delle eventuali ferie pregresse nel rispetto della disciplina definita dal CCNL.

Al fine di contenere il contagio da COVID-19, per tutto il suddetto periodo sarà sospesa l’apertura al pubblico e i servizi all’utenza saranno garantiti attraverso l’utilizzo della casella di posta elettronica fris00800x@istruzione.it e PEC fris00800x@pec.istruzione.it.
Relativamente alla prestazione lavorativa dei collaboratori scolastici, constatata la pulizia degli ambienti scolastici e garantita la custodia e sorveglianza generica sui locali scolastici, il DSGA limiterà il servizio alle sole ulteriori prestazioni necessarie, attivando i contingenti minimi stabiliti nei contratti integrativi di istituto, ai sensi della legge 12 giugno 1990, n. 146 per assicurare l’apertura e la vigilanza all’ingresso e la pulizia e l’areazione (frequente) dei soli locali utilizzati dal personale in servizio.

Inoltre, sarà assicurata una unità al giorno presso l’Azienda Agraria di collaboratore addetto all’azienda per permettere lavoro di zootecnia (accudire animali).

La mancata prestazione del personale collaboratore scolastico potrà essere ricondotta alla fattispecie della obbligazione divenuta temporaneamente impossibile (art. 1256, c. 2, c.c.) solo dopo aver disposto la fruizione di eventuali periodi di ferie non goduti dell’a.s. precedente (art. 13, comma 10 CCNL 2007)

Con successivi ed ulteriori atti saranno implementati, ovvero modificati i termini del presente provvedimento, in funzione dell’evolversi dell’emergenza in atto e dei conseguenti atti regolativi.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
F.to Prof.ssa Alessandra NARDONI
(firma autografa sostituita a mezzo stampa
ai sensi dell’art.3 co. 2 D.Lgs. n. 39/1993)

SCARICA QUI LA DETERMINA

logoISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “LUIGI ANGELONI”

Ufficio Relazioni Pubblico

Viale Roma 69
03100 Frosinone (FR)
Tel.: 0775210805
Fax: 0775200177
Mail: fris00800x@istruzione.it
PEC: fris00800x@pec.istruzione.it
Codice Meccanografico: FRIS00800X
Codice Fiscale: 92053090608
Fatturazione Elettronica: UFZ4ZI

© 2019 Argo Software - Portale realizzato con la piattaforma Argo Web 3.1 - Template Italia configurato sul tema accessibile EduTheme V.2.5 (Jupiter)